Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for luglio 2015

rumori di fondo

20150524_174312

non so più niente di questo mondo
non di libri, giornali o persone –
pullula il giorno di figure scialbe
scivolano suoni accartocciati
volteggiando lettere sparse –
le parole non si formano, i fondali
paesaggi sventrati, colline franate
linee armoniche sfibrate decadono
a rumori di fondo
in collisione

Read Full Post »

20150617_111547

Ascolto il vuoto in fondo alle parole
il niente nel fosso l’arsura
delle cicale l’oleandro scosso
frusciare grilli e motori nel cranio
ascolto l’arrampicare di milioni
inascoltate traboccheranno piccole voci
con l’ansia di frenetiche zampine
soffocheranno ancora nella notte
indistinte nel vuoto del fosso

Read Full Post »

cascate

Sento fluire immagini parole
come un’acqua interiore che risana
da destra a sinistra uno schermo
d’immaginata vita sgorga
insistente zampillo che rimaglia
salti e vuoti, vertigini opache
del tempo
che
vivo quando
non sogno sogni di parole
né colori né musiche d’altrove –
torrenziale e suadente precipizio
di nascosto mi sazia

Read Full Post »

20150707_102024

Profondità di nuvole e spazi
contiguità del tempo negli anelli
odorosi di nostalgia
sul mio sentiero di alberi

ogni bambino ha inoltrato i suoi passi
a scoprire formiche uccelli e parole

questi anelli con la mia iniziale
guardano i miei ultimi passi
mentre ascolto parole bambine
dolci come una mela renetta

20150706_105958

Read Full Post »

Le “impiraresse”

Ripropongo questo mio articolo già postato su Viadellebelledonne nel 2011; “impiraresse” o “impiraperle” : un mestiere tutto al femminile, che a Venezia si è oramai totalmente perso…

Read Full Post »

pensiero

unnamed (10)

Non sarai più qui domani
a sentire le fronde e il fiume
passeranno altre ombre sotto il cielo
più non dialogherai con gli alberi

Read Full Post »

una piccola luna

pelmo

Una piccola luna
le sedie sole
fra gli alberi scorre il fiume –
uccelli in conversazione

il mattino ha pensieri freschi
il Pelmo è intatto sui boschi

quante volte ho sofferto la fatica
dei passi su pietra e sotto il sole
e poi, la gioia dell’oltre!

sopra i corvi le aquile le valli
l’acqua brilla, dell’uomo non c’è traccia
ogni cosa è scomparsa che non sia
aria, luce, sole vibrante
fra invisibili astri nello spazio

Read Full Post »

autoritratto di Rosalba Carriera

autoritratto di Rosalba Carriera

I raffinati Lord inglesi, i Principi Elettori, i grandi prelati, le frivole dame francesi e gli aristocratici veneziani se la contendevano, per ottenere i suoi preziosi ritratti.
Eppure era una donna, di famiglia agiata ma non aristocratica, in un secolo (il Settecento), in cui le donne erano relegate a ruoli di elegante contorno; potevano suonare musica per allietare la famiglia e gli ospiti, ma non comporla (se lo facevano, la loro opera era stampata sotto nome maschile); a partire dal sedicesimo secolo, se appartenevano ad una famiglia di pittori aiutavano in bottega ma non firmavano con il proprio nome – salvo rare ma molto interessanti eccezioni: Sofonisba Anguissola, Marietta Robusti detta la “Tintoretta”, Artemisia Gentileschi e poche altre. (altro…)

Read Full Post »

in perfetta solitudine

In perfetta solitudine vado
tra muri in cotto e pietre di baldanza
voci e ombre mi scivolano addosso
ride l’aria
danzano mosche d’oro13 maggio 7

Read Full Post »