Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘tempo’

lentamente mi sfilo

Lentamente mi sfilo dal tempo

giorno dopo giorno

dal margine e dal centro

lentamente mi scorrono ai lati

invisibili giorni: l’inconsistenza

di ciò ch’è stato

ancora si sfalda – ieri

era neve, silenzioso bagliore, oggi

si accende il petalo della tua bocca, e già

più non mi sei vicino

Read Full Post »

ad ogni passo

Ad ogni passo scendo

un gradino più in basso sull’acqua nera

e il lampione che obliqua la pozza

ad ogni soffio più brividi mischia –

più lento è il passo sui macigni

e veloce la corsa controvento

indicibile peso al corpo

fantasmi e pietre nel tempo

Read Full Post »

orizzonte di tenebre

Non ricordiamo più il tempo
dei visibili volti, dei corpi senza paura
i giorni dei contatti e degli abbracci –
bianche e nere le maschere, sordo
sotto gli abiti il cuore che ci rode

Ci sigilla un pianoro astratto
dominio di nebbie incombenti
chi passa, non ha parola nè nome

Qui non esiste il divenire
l’oggi è soltanto un copiaicolla
di giorni svaporati

domani, un orizzonte di tenebre

Read Full Post »

battito d’ali

Battito d’ali nel cielo grigio, ed ero
altrove:
altro tempo, altro luogo, altro universo

perla di luce oltre i tetti: un gabbiano
si solleva fra nuvole

altro tempo altro luogo, nell’intima
io, riemersa
da vertigini del passato: nuda
in salsedine d’immensa spiaggia

Read Full Post »

all’improvviso il tempo

                                                  Laurence Winram

All’improvviso il tempo
non fu più tempo
le circostanze furono sufficienti
a colmare le ore
fu tagliata la linea di continuità
abolita ogni forma d’attesa
e con fluidi balzi
e un lievissimo ronzio
fu pieno il giorno

Read Full Post »

magritte

Il respiro di luce nel mattino
dona pace allo sguardo
ed è fresco l’inizio –
mezzogiorno mi abbaglia
ho polmoni di vetro, nervi in fiamme –
scorre liscio il meriggio, senza appigli
ed il tempo precipita, fermo
nubi dense offuscano i cieli

mi ritaglio una luce nella sera

Read Full Post »

pensieri nudi

 

Pasqua senza resurrezione
per la mia fede in stand by
il mio raggio di sole è uno schermo
dove oscilla un volto di bimbo
e mi parla di foglie nuove
con stupore saggio

l’avanzata del tempo è strisciante
ma dovunque
la morte trasparente si espande
inchioda il fiato, pesa alle spalle
e non esistono sabati né lunedì
solo parole sprecate, silenzi esplosivi
il magma virtuale vibra e si svuota
ci restano soltanto
pensieri nudi

Read Full Post »

un cerchio perfetto


Questo tempo
che si smaglia in pozzanghere
luccicanti sotto i lampioni
rompe la monotonia e si addensa
in solidi blocchi
sospende i battiti, poi rifluisce
in chiaro silenzio

solstizio dopo solstizio
le stagioni della mia vita nevicano
a ventate si svuotano i ricordi
nel biancore che avvampa e li risucchia –
solstizio dopo solstizio
la vita mi si scorcia alle spalle
nella pianura di neve torno bambina
il tempo, una nebbia sfilata tra il prima e il dopo
ma, prima ancora, non esistevo – fra poco
si compirà un cerchio perfetto

Read Full Post »

Non so chi fossi
né con chi parlavo –
nella mia assenza
plurime sottrazioni

(voci lontane, nel tempo e nello spazio
risorgeremo un giorno, dicono
saremo ancora carne e sangue
saremo insieme, purificati)

Dentro questi
orizzonti di fuoco e ghiaccio sciolto
tutto sembra cadere nel
precipizio
sbriciolarsi nel nulla –
io m’illudo soltanto
di tramonti
fili d’erba e sorrisi di bambini –
poi, galassie e distanze siderali
dove risuona ancora il tutto

Read Full Post »

la bambina del sogno

La Pupa guarda il mondo e non si annoia
beve il tempo a piccoli sorsi
e pause pazienti –
ogni giorno ha i suoi ritmi, e qualche
sorriso tra i suoi capelli
lucenti e spumosi

la Pupa ha una grande casa, gremita
di silenzi e ricordi – quanto lontani?
pronti a spuntare dietro gli angoli
sotto i centrini, dai mobili, dalle finestre
sempre chiuse dopo le sette
in luminose esplosioni
di grida e corse: è la bambina
del sogno, è lei
presente e viva, profumata di mare
mai stanca

Read Full Post »

Older Posts »