Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘foglie’

 

 

Fra rotazioni di pollini
e foglie in fremere
suasivo un merlo fora il tempo
calmo del pomeriggio –
nubi d’argento e cieli brevi
sopra i tetti e le case
popolate da scarne figure sole –
più in là
torrenti d’animali e d’uomini
in polverose
transumanze

Annunci

Read Full Post »

piove


Piove sui cancelli sbarrati
sulle aeree foglie
vive nella tempesta breve
e piove
sull’oleandro, sulle vetrate
con brividi nelle pozze –
diluvia nei miei ricordi veloci –
corse pazze nel bosco, corpi
fumiganti sotto il riparo –
grandina come noci spaccate
grandina sempre fuori
dentro non piango
nelle stanze recluse aspetto

Read Full Post »

rami

Così le disegnavo da bambina
potrebbero essere foglie
di una foresta tropicale
con i leoni nascosti dietro
e lo stupore del doganiere Rousseau

nello spazio fra due caseggiati
è inverno teso ma esplode
questo mattino una similprimavera
alto è il cespuglio, danzano le foglie
l’aria è lavata e il vento lieve:
non sono rami ma brani dei miei ricordi –
un attimo, e l’aroma svanisce

Read Full Post »

ballata

foglie

Ombre di foglie scosse, rami al vento
che la luna denuda…
non dimentico i vortici di note –
noi sostavamo ai bordi
e scorrevano limpidi zampilli

un’antica ballata sempre nuova
svolgeva nastri di malinconia
sul profilo tagliente del destino

Read Full Post »

cansiglio_infrared_by_orsoni

foto di Piero Orsoni

camminerai nel tempio screziato
d’ombre rosse
vivo muschio sommerge i ceppi
ondeggiano felci sull’inquieto
riposo del tempo

oltre il bosco, sui prati
vedi recinti vuoti, senza animali –
l’altopiano ha morbide curve
fantasmatici ciuffi, rami
trascolorati in viraggio alieno
macchie di sempreverdi

anche quest’anno ascolti
il concerto di vetro che fonde l’aria –
con tocchi sottili
si svelano le mutazioni

Read Full Post »

Immagine
Non so come, dal niente ho estratto parole
e tracciato a matita uno schizzo
di neuroni dispersi, come
col pennarello semina un bambino
lunghe foglie sul foglio
soli rotanti e fiori

non so come ho pigiato sui tasti
collegando frantumi di ricordi
in catene di suoni e colori

oggi è soltanto tosse
e risucchi del cuore in duri strappi –
niente appigli sul bianco della pagina
qui, ronza la ventola del computer
fuori incespica il vento

Read Full Post »

cortinaa

Lo splendore del mezzogiorno incanta
cervi in amore, i frissons delle foglie
nuvole alte in derapage
sull’espansione dei bianchi cumuli

il verde è verde, schioccano le tende
la valle è aperta intorno al campanile –
traguardo verso monti lontani

su tutto l’azzurro piove
la terra beve

Read Full Post »

Older Posts »