Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘foto’ Category

Tra l’ombra e il sole
non pretendo risposte al giorno –
il mio pensiero è un corridoio che sale
cigolio di barche, struscio di passi
dalla città s’irradiano strade
lungo le fondamenta solitarie
palpita di luce il cuore –
riccio d’inverno, lo scioglie il sole

Annunci

Read Full Post »

libertango

foto di Piero Orsoni

Morire di bellezza verso un lucido azzurro –
il flauto, un arco che sale – intorno si alzano mura
vertiginose
e tu scivoli indietro e vedi cieli
di penetrabile smalto –
angoli neri della periferia
in polveroso agguato –
e tu sei lontano, troppo lontano dalla terra
dove il tuo spirito è nato – quando
la solitudine invade un ritmo batte
tre colpi, un vuoto – tre colpi, una sospensione
non puoi precipitare perchè il ritmo sale

foto di Luca Campigotto

Read Full Post »

Se la mia vita fosse uno zampillo
d’acqua chiara con gorghi di note
e facile scrivessi, come mano
che sfiora i tasti, pizzica le corde
evoca melodie, rilancia accordi –
niente è fermo, tutto è sempre nuovo –
se la mia vita fosse una follia
di quadri e canto, segni e gesti –
una fra tanti, una nel fluire
di ogni cosa nel tempo – esisterei

Read Full Post »

tela screziata di ragno

A volte
io mi vedo così, in sgretolata
fulminazione di specchio –
nel bosco, ululati lontani
tizzoni vaganti, stanze di fuoco e sangue
il vento è un mantello nero, divora
ogni cosa vivente – o notte
di ghiaccio smaltato
una lama di luce affonda il volto
del nulla che sono, io
tela screziata di ragno
dietro lo specchio

Read Full Post »

eco di preghiera

Nella mente –
laboratorio in scadenza –
sentieri e odori
non collimano più
i colori, garze di nebbia
aprono
rarefatte formule di pensieri
cellule di ricordi
in rotta di collisione –
è l’inverno laico
senza cere né lame di luce
indistinta rimane un’eco
di preghiera
svapora
nel cielo blu

Read Full Post »

foglia tra foglie


Vivere accanto al sasso
nel silenzio addensato da fruscii
di sgretolamenti minimi
che il ghiaione sotterra

stendersi, filo d’erba tra fili
sull’orlo rosso dell’autunno –
nel pallore d’immensi cieli
essere foglia
macerata tra foglie
roccia rigata da un gocciare
incessante
guglia scomparsa nella notte
vapore di luce
che la luna attraversa
ventaglio di gocce
nell’aurora

Read Full Post »

ho visto cieli

Ho visto cieli e precipizi
e lo splendore di pareti
invincibili
prati brillanti a perdere
e sentieri ondulati, alberi vivi
acque cadenti a scroscio
il sordo racconto del fiume
che irretisce
uomini e uccelli

Read Full Post »

Older Posts »